archivio

nuova release

threelakes

Esce oggi “War Tales”: il primo full lenght di Three Lakes & the Flatland Eagles. Luca Righi, mantovano di adozione, ci regala 10 tracce ricche di grazia folk e profonda ispirazione. Un universo intimo e dal respiro ampio. Una manciata di racconti in musica che, grazie alla sapiente produzione dell’Igloo Audio Factory, scivolano velocemente dalle orecchie al cuore. Un lavoro che si avvale di partecipazioni importanti come Emanuele Reverberi (Giardini di Mirò), Capra (Gazebo Penguins), Luciano Ermondi (Tempelhof) e Francesca Amati (Comaneci). L’universo di Three Lakes si amplia grazie ai Flatland Eagles, supergruppo formato da Andrea Sologni (Gazebo Penguins), Raffaele Marchetti (Red Line Season), Daniele Rossi (Reverve, Omid Jazi, Angus McOg), Lorenzo Cattalani (Monsieur Gustavo Biscotti, Giardini di Mirò), Paolo Polacchini (Three In One Gentleman Suit), il tutto mescolato dalla sapiente mano al live mix di Marco Chiussi. Da non farsi sfuggire per niente al mondo.

RELEASE PARTY: Mattatoio Culture Club, Carpi (Mo), SAB. 12 OTT. (opening act: Tempelhof)

Promo: sferacubica. Booking: Capra. ASCOLTA e ACQUISTA War Tales in Digital Download e formato Digipack CD QUI. SEGUI LE DATE E TUTTI GLI AVVENIMENTI da threelakesmusic.com

01_MaybeHappy_LourdesCabrera_Web800x800Beat Even” è il nuovo disco di Maybe Happy che, con questo nuovo lavoro aumentano la formazione, inserendo batteria acustica ed elettronica, ad arricchire le loro canzoni sussurrate, indolenti e minimali. Un gruppo che affascina ed avvolge con melodie crepuscolari, voci leggere, ed un beat semplice e costante. Un gruppo che ama arrivare alle orecchie degli ascoltatori senza filtri, nella maniera più rapida e diretta possibile. Per questo motivo trovate il FREE DOWNLOAD dal sito www.maybehappy.it. Quindi, a rigor di logica non esiste un motivo valido per non averlo già lì, a fianco a voi, dentro i vostri lettori, attorno alle vostre orecchie.

birdsbeardsUna delle più grandi soddisfazioni nella vita è poter vedere il frutto del proprio lavoro attraverso l’attività di altri, in particolar modo se questi “altri” sono giovani, giovanissimi. “New Birds No Beards” è uno split CD di 6 giovanissime band composte quasi esclusivamente da under 18. Questo lavoro è stato gestito direttamente dai giovani artisti che prendono parte all’uscita, con la supervisione di Upupa, e le 12 tracce (due per band) sono un variegato campionario di approcci molto diversi ma tutti sorprendentemente convincenti. Un disco giovane, ma non giovanilista, che stupisce e che fa ben sperare per il futuro della musica live. Consigliatissimo a quelli che credono che tutto sia già stato scritto e detto. ASCOLTA E ACQUISTA in formato CD carton wallet e Digital Download QUI.

Come avete potuto vedere molte cose sono successe. Piccole e grandi cose. Tutte assieme contribuiranno a modificare la vostra e la nostra primavera. Si potrebbe rimanere qui a far lunghe parole ma siamo didascalici (fino a un certo punto).

MODOTTI “migranti” – Si fa un gran parlare di questo album. Tirato, intenso, con testi in italiano molto belli. Se per caso non lo conoscete ancora, potete rimediare ascoltandolo QUI su Bandcamp e magari acquistandolo per una cifra “up to you”. Su modotti.it altre info.

QUAKERS & MORMONS “funeralistic” – Hip-hop da due metri sotto terra. Un concept sulla morte con ritmi e rime che sfondano i confini del genere. Hipster con il cervello. Una volta tanto. C’è il Free-Download QUI. Ma c’è anche la possibilità di prenotare la copia in vinile tramite Upupa.

BOB CORN “songs to the wind” – Tizio è tornato. Nuove canzoni, nuovo disco. Registrato da Giorgio Borgatti e suonato da una lista di musicisti da far accapponare la pelle, “songs to the wind” è disponibile ai banchetti e sopratutto in ascolto e digital download dallo Shop di Upupa. Visitate anche il sito di Fooltribe per informazioni e novità.

Immagine

Inoltre è in arrivo il primo FESTIVAL autocelebrativo di Upupa Produzioni. Stiamo definendo i dettagli e per ora possiamo dire che saremo in tanti, sarà primavera, sarà un giorno unico di fuoco e fiamme e ci saranno ULTRAPANDA (Francia – Les Disques du Hangar 221) che, non so se ve ne rendete conto, sono a dir poco imperdibili. Quindi orecchie ben aperte.

Lo aspettavamo da molto, questo “migranti”. La prima uscita Upupa 2012. Il primo full-lenght di Modotti. Pardòn, disco intero: perchè l’italiano come lingua e come linguaggio sta alla base di questo importante lavoro. Otto brani addensati in venticinque minuti schizofrenici di note taglienti, di vite, di racconti. Qui dentro c’è il background Dischord-iano. Non quello banale: non c’è nulla di meramente estetico. Già dal nome della band, Modotti, si dichiara un proposito politico, sociale, comunicativo che parte dal basso. E fa riflettere che vengano dalla parte più bassa (altimetricamente parlando) d’Italia; e fa pensare che ne vadano fieri, come fosse di per se’ un manifesto d’intenti, veri. Perchè solo chi parte dal basso sa cosa vuol dire salire in cima ad una gru per urlare.

“Migranti” è stato scritto da Modotti e prodotto, mixato e masterizzato da Giorgio Borgatti (Three In One Gentleman Suit). Registrato all’ Igloo Audio Factory da Giorgio Borgatti con la supervisione di Enrico Baraldi (Ornaments).

L’album, in uscita per Upupa Produzioni e Fooltribe concerti e dischi, è disponibile in formato CD carton digisleeve ed in versione Digital Download a prezzo libero. Acquistabile QUI.

www.modotti.it

www.fooltribe.com